I bastoncini da trekking (notizie dal web)

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso

I bastoncini da trekking (notizie dal web)

Messaggio Da Admin il Sab Dic 21, 2013 11:29 am

I bastoncini da trekking



La coppia di bastoncini sono parte dell'attrezzatura indispensabile del trekker.
Per prima cosa adoperandoli non si gonfiano piu' le mani come salsicce create dal miglior norcino.....
Poi aiutano a mantenere l'equilibrio trasformando noi bipedi in "quattrozampe", e servono a ripartire lo sforzo delle gambe anche sulle spalle.
Se si usa la tecnica dello sci da fondo classico mantenendo un ritmo costante e ben coordinato la progressione in salita e' di molto superiore a chi non usa i bastoncini.
In discesa poi alleggeriscono lo sforzo delle ginocchia e servono nei passaggi piu' impegnativi a mantenere l'equilibrio durante un salto di gradoni e possono servire come appoggio per saltare un torrente.
Bisogna abituarsi a mantenere il ritmo e passo anche se si incontrano terreni scoscesi o con rocce sparse, una volta fatta l'abitudine a colpo d'occhio si impara a dove posizionare i bastoncini in posizione stabile e ferma.
A mio modesto parere questo serve molto anche come allenamento per la vista, il coordinamento fisico, la velocita' mentale, la concentrazione.
I benefici fisici apportati dall'uso dei bastoncini non si fermano qui : servono come allenamento alla parte alta del corpo, con allenamento di spalle e braccia, servono a ripartire ed alleggerire le sollecitazioni alle articolazioni di gambe e bacino, servono a stimolare e favorire la respirazione con il movimento e con lo sviluppo della capacita' della cassa toracica.
La scelta dei bastoncini deve essere fatta senza risparmiare troppo sul prezzo, e comunque bisogna valutare molto bene le caratteristiche tecniche di questi attrezzi.
Devono essere leggeri per non affaticare le braccia durante i trekking piu' lunghi, devono essere a tre sezioni telescopiche perche' a mio parere si possono riporre (sempre con le punte verso il basso) e trasportare meglio (provate voi a fare un percorso scosceso ed impegnativo con delle aste lunghe che escono dallo zaino incastrandosi su ogni anfratto o quant'altro!), con tre sezioni si possono regolare piu' accuratamente, scegliete bastoncini con sistema di fissaggio stabile e duraturo, devono avere puntali in acciaio antiusura ad esempio in tungsteno, con inpugnature comode ed ergonomiche (io prediligo i bastoncini con il rivestimento dell'impugnatura anche nella parte bassa perche' cosi' non devo accorciarli in salite scoscese basta solo spostare la posizione delle mani in basso).
Come regolarli ?
L'altezza giusta dei bastoncini nel trekking e' quella che in relazione alla vostra altezza vi posiziona il braccio e l'avambraccio ad angolo retto con il bastoncino impugnato correttamente.
Più il sentiero è ripido, meno lunghi devono essere regolati (per non appendersi o alzare troppo le braccia durante il passo)
In discesa dovranno essere allungati. Più è scosceso il sentiero e più lunghi debbono essere regolati.

NB Io sconsiglio di far passare la mano nei laccioli del manico, specialmente in discesa.
Può capitare di scivolare e il lacciolo impedisce di abbassarsi repentinamente per ridurre la distanza del corpo rispetto al suolo.
Il lacciolo potrebbe fare catapultare il proprio corpo in avanti o di lato senza darvi la possibilità di porvi rimedio...
è quindi molto pericoloso.

Quando li avete usati magari con la pioggia, smontateli ed asciugateli, non usate mai oli e spray al silicone, tutta la pulizia va effettuata sempre a secco!
Ed infine due consigli : non infilate mai la mano nei laccioli anche se potrebbe risultare comodo, perche' in caso di caduta e perdita di equilibrio e' meglio abbandonarli ed avere le mani libere per proteggersi dalla caduta.
Usate le rotelle attorno ai puntali anche d'estate perche' queste vi permettono di non fare incastrare le punte dei bastoncini tra i sassi, spaccature ecc.
Ed ora buona escursione!!!
------------------------------------- Altro consiglio dal web ------------------------------
Qualche piccola dritta per scegliere i bastoncini da trekking…

1) Peso piuma
Scegliere bastoncini da trekking leggeri, così da non affaticare le braccia
2) Ti spiezzo in… tre!
Spezzare proprio no, ma ripiegare sì! I bastoncini da trekking telescopici, a tre spezzoni, sono da preferire agli altri. Sono più facili sia da trasportare che da regolare
3) Ergonomico? Sì, grazie!
La cosa migliore è acquistare bastoncini da trekking con impugnatura comoda, morbida ed ergonomica: la cosa ottimale sarebbe sentire il bastoncino da trekking un tutt’uno con la mano, per darvi sicurezza. Utili anche i laccetti, ma usateli solo in salita! In discesa, in caso di caduta, potrebbe risultare pericolosi: meglio avere le mani libere!
4) Puntiamo sul finale
La punta dei nostri nuovi bastoncini da trekking dovrà essere (in widia) solida per non scivolare, perché è quella che ci farà avere appoggio sul terreno (quando non "morde" più, sostituire il bastoncino. La rondella, poi, deve essere sostituibile: quelle larghe sono ideali sulla neve, mentre quelle più piccole sono adatte a terreni da trekking.
5) Questione di altezza
Troppo alti, troppo bassi… ce n’è per tutti gli errori! Regolare nel modo giusto l’altezza dei bastoncini da trekking è fondamentale.
Come fare?
Impugnate uno dei bastoncini da trekking e impostate l’altezza posizionando il braccio e l‘avambraccio ad angolo retto.
In salita, per fare più forza sui bastoncini da trekking, se volete potete accorciarli un po’, mentre in discesa, al contrario, potete allungarli leggermente.
avatar
Admin
Admin

Messaggi : 63
Data d'iscrizione : 15.11.13

Vedi il profilo dell'utente http://ventiveloci.forumattivo.it

Tornare in alto Andare in basso

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto

- Argomenti simili

 
Permessi di questa sezione del forum:
Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum